Chi Siamo

La Misericordia di Regalbuto é un’Associazione di Volontariato senza scopo di lucro, che si occupa di assistenza sociale e sanitaria. L’anno di fondazione è il 1984. Nel 1997 lo statuto della Fraternità di Misericordia“S.M.Kolbe” di Regalbuto viene integrato costituendosi come assosanitaria in genere, compresa l’organizzazione di attività di formaziciazione di solidarietà sociale, socio-culturale ed educativa, impegnata sia in campo socio-sanitario sia in attività socio-ricreative.

L’Associazione si propone, di organizzare attività culturali e ricreative aperte a tutti e finalizzate alla promozione sociale della persona umana e al miglioramento della qualità di vita, impegnandosi affinché, nell’area sociale in cui opera, vengano istituiti servizi stabili per la pratica e l’assistenza alla persona con la promozione e lo svolgimento dell’attività sociale e one per l’avvio, l’aggiornamento e il perfezionamento delle aree in cui opera.

Si è imposta nel territorio come associazione di volontariato attenta alle problematiche locali e nazionali: svolge attività di aiuto per tutti coloro sulla quale pesa l’esclusione e la marginalità sociale; realizza attività di promozione di uno stile di vita improntato al rispetto in ogni persona della dignità umana; attua progetti di sostegno agli infermi; promuove il diritto primario alla vita, alla salute ed alla dignità della persona umana, organizza eventi di formazione in ambito socio assistenziale, di primo soccorso, ambientale e di protezione civile, attua iniziative di promozione del volontariato attivo.

La Fraternità di Misericordia “S. M. Kolbe” di Regalbuto  è, secondo l’ordinamento canonico, associazione di fedeli laici della Chiesa Cattolica Apostolica Romana e, agli effetti giuridici, regolata dalle vigenti disposizioni di legge.

Scopo della Misericordia è l’esercizio volontario, per amore di Dio e del prossimo, delle opere di Misericordia, corporali e spirituali, del pronto soccorso, dell’intervento nelle pubbliche calamità e l’accompagnamento e il seppellimento dei defunti.

Il fattore spirituale è l’elemento trainante della nostra Misericordia i cui componenti, detti confratelli, si riconoscono nel valore assoluto dell’anonimato in radicale applicazione del capitolo 6 del Vangelo di Matteo: ” Guardatevi dal praticare le vostre buone opere davanti agli uomini per essere da loro ammirati, altrimenti non avrete ricompensa presso il Padre vostro che è nei cieli.”

I volontari della Misericordia e di tutte le Misericordie, vengono denominati “fratelli e sorelle della Misericordia”, e fra loro si appellano comunemente come “confratelli”. Alla base di queste denominazioni c’è un valore profondamente cristiano: si tratta di persone, spesso anche molto diverse tra loro (classe sociale, condizioni economiche, cultura), con qualcosa in comune, che le rende “fratelli”: lo stesso padre. Il riferimento va ovviamente a Dio Padre, dal quale traggono la forza e la gioia del servizio, e che sigilla dei legami di fratellanza.

Lascia un commento